Cosa cerchi?

CONTRASTARE GLI INSETTI CON GLI INSETTI

CONTRASTARE GLI INSETTI CON GLI INSETTI

Nella battaglia per tenere lontani dalle colture i parassiti affamati, i coltivatori di Knorr utilizzano sempre più spesso rimedi naturali per risolvere il problema. Ogni parassita ha il suo nemico naturale, di conseguenza tutto ciò che i coltivatori devono fare è identificare con precisione le diverse specie antagoniste. Una soluzione più naturale per allontanare visitatori indesiderati.

Insetti come la Nesidiocoris, a cui piace tantissimo nutrirsi della tignola del pomodoro, la Tuta Absoluta. Queste tignole sono uno dei maggiori pericoli per le coltivazioni di pomodori e possono spazzare via interi campi: la loro eliminazione è dunque essenziale.

Prevenire è sempre meglio che curare. Tuttavia gli insetti sono minuscoli e quindi non è sempre facile per gli agricoltori sapere quando hanno dei visitatori indesiderati, e quindi essere in grado di usare i pesticidi solo quando è necessario. Ecco perché alcuni agricoltori hanno iniziato ad utilizzare trappole inzuppate di profumo di insetti per attirarli, dotate di piccolissime telecamere che li fotografano in modo da scoprire che cosa sta succedendo e se è necessario adottare dei rimedi. Se viene riscontrato un elevato numero di insetti nella trappola, l’agricoltore riceverà un messaggio che lo avvisa che ci sono dei problemi.

 

NELLA BATTAGLIA PER TENERE LONTANI DALLE COLTURE I PARASSITI AFFAMATI, I COLTIVATORI DI KNORR UTILIZZANO SEMPRE PIÙ SPESSO RIMEDI NATURALI PER RISOLVERE IL PROBLEMA.

Sono davvero tanti gli animali che possono partecipare alle operazioni di disinfestazione. Per questo motivo i coltivatori di pomodori hanno costruito dei ripari per lucertole e pipistrelli, oltre che scatole per uccelli come le Cinciarelle: un metodo eccellente per controllare i parassiti e fornire un habitat sicuro per le specie in pericolo.

I parassiti danneggiano piante sane e possono distruggere interi raccolti, ma l’uso di pesticidi deve sempre essere soppesato rispetto all’enorme impatto ambientale. Ecco perché i nostri agricoltori sostenibili di Knorr fanno tutto ciò che possono per ridurne al massimo l’utilizzo e sono già riusciti a ridurre l’uso di pesticidi del 31% per ogni fattoria dal 2011.